La pelle che parla

C’è chi li ama, c’è chi li odia. Ma di che cosa si tratta veramente? I tatuaggi. Perchè si fanno e come mai si vedono sempre più spesso? Le risposte fanno capire che si tratta di un fenomeno vasto e trasversale.Fanno capire la centralità del nostro corpo nell’esprimere “chi siamo” e da “dove veniamo”.

papillon-mcqueen-e1444291532827-642x4001-650x400

Steve McQueen

Un tatuaggio non può non essere affascinante. È un mezzo attraverso il quale un’individuo costruisce simbolicamente la propria identità. Qualsiasi cosa sia, la persone la ritiene cosi costituente di sè che sceglie di farla inscrivere sul proprio corpo. Proprio per questo un tatuaggio provoca domande come: Cosa significa? Come mai l’hai fatto?
Non si tratta di un fenomeno recente, è da migliaia di anni che vengono praticati i tatuaggi. I piu antichi risalgono a 5.000 anni fa come si possono vedere sulla mummia di Ötzi. Dagli studi svolti appare che i suoi 61 tautaggi avessero soppratutto uno scopo terapeutico. Anche tra gli antichi Egizi non erano puramente estetici. I tautaggi venivano portati da donne e si trattava di sequenze di simboli sull’addome che dovevano proteggere la donna durante la gravidanza e la nascita del bambino. Tra popoli come i precolombiani e nella cultura di Pazyryk (Altaj) invece, i tatuaggi si presentavano in elaboratissimi disegni di creature mistiche e segnalavano lo status sociale della persona.

Mila-Kunis_450

Mila Kunis as Lily in Black Swan

I pareri sui tatuaggi variano, ma non si può negare che nell’ultimo decennio c’è stata una crescita sfrenata di questo fenomeno ed è entrato a fare parte della pop culture. Secondo un sondaggo Istat, 13 su 100 italiani hanno un tatuaggio e tra questi più della metà sono donne. L’aspetto interessante però è che mentre una volta le persone facevano i tatuaggi per essere ‘outsider’, ora vengono fatti per diventare ‘insider’. Questo è dovuto al boom di tatuaggi tra le celebrità, il successo di reality dedicati ai tattoo shop, serie TV e anche i social media. Si tratta di un fenomeno che attraversa confini di classe, genere, età e background; non è più taboo.

Janeportrait1

Jane Doe in Blindspot

Viene naturale a questo punto chiedersi se sono davvero tutti simboli con profondi significati oppure se vengono fatti con puri scopi estetici. Infatti, a parte il significato, un tatuaggio crea anche una specifica aura attorno a una persona: di mistero, fascino, forza. Tutti aspetti che possono risultare molto attraenti. Ma ne vale la pena segnare permanentemente il corpo solo per l’estetica? E quando ti stuferai cosa farai?

 

f0863e017a9b686e3d5132f00c80b742--mara-rooney-tattoo-words

Lisbeth Salander in The Girl
With the Dragon Tattoo

Il mio l’ho fatto a 18 anni. L’ho dedicato al mio migliore amico, al marito della mia mamma e a colui che da quando ho 8 anni chiamo papà. Quell’anno per me era segnato da cambiamenti importanti come l’inizio del percorso universitario (vedere: L’ingrediente fondamentale per ottenere il massimo dai tuoi anni all’università e Vale ancora la pena studiare all’università?), ma soprattutto dal trasferimento del mio papà per lavoro in Congo-Brazzaville. Sarebbe stata la prima volta che non avrei seguito la mia famiglia in giro per il mondo. Ho il sorriso di mia mamma che mi ha dato la vita, le mani e i capelli di mia nonna che mi ha cresciuto, ma volevo qualcosa anche dell’incredibile persona che era diventata mio padre. Il tatuaggio mi ha permesso di avere questo. Tuttavia ci si può chiedere: ma è neccessario trasformare qualcosa che già hai nel cuore in qualcosa di estetico, di visibile a tutto il mondo? Perchè non tenerlo per se?

Francesco Remotti, un noto antropologo italiano, introduce il concetto di antropopoiesi per riferirsi al processo di costruzione dell’identità umana. L’uomo infatti è incompleto affinchè attraverso pratiche come la modificazione del corpo non acquisisce la componente culturale che lo renderà più umano (leggi qui).

I tatuaggi in tale contesto non sono solo un intervento estetico, ma un mezzo per raccontare chi siamo. E la vostra pelle cosa racconta?

img_4080

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...