Turista o Viaggiatore?

In ogni ufficio che si rispetti c’è Il Viaggiatore. Quello che a gennaio inizia a prenotare il tour, che brucia le ferie a tutti gli altri perché prende ogni possibile ponte fra Pasqua e il primo maggio e li incolla per farsi Il Viaggio e che il giorno prima della partenza pubblica la foto di guida Lonely Planet + occhiali da sole + passaporto #ready #travel #metadelviaggio.  Gli vogliamo tutti molto bene.

L’antagonista naturale del Viaggiatore è lui, il Turista. Il Turista vuole fare Thailandia – Cambogia – Laos in due settimane ma non deve trovare il caffé cattivo perché altrimenti la giornata parte male. Tutto questo solo per il viaggio di nozze, perché sappiamo tutti che il suo sogno sono due settimane a Sabaudia con l’appartamento vista mare e Linea Blu dopo pranzo; ma sotto sotto si vergogna un po’ di questo, quindi cerca un compromesso: viaggiare fingendo di stare a casa.

E tu, chi pensi essere? Ecco come scoprirlo:

 

Differenze tra turista e viaggiatore

Eccoci qui.

Se vai nel villaggio sei un turista. Se dormi in ostello sei un viaggiatore.

Il turista si fa i selfie, il viaggiatore fotografa i paesaggi.
Il turista ha i sandali coi calzini, il viaggiatore lo zaino e la carta igienica portata da casa.
Il turista consuma un prodotto, il viaggiatore va a fondo nella vitah.
Il turista compra la maglietta I Cuore New York, il viaggiatore si fa fare un tatuaggio che rappresenta la latitudine del luogo che gli ha aperto tutti i chakra.
Il turista posta su Instagram, il viaggiatore raccoglie biglietti degli autobus nella taschina della Moleskine (sì, c’è una taschina, guardate bene). Poi la fotografa e la posta su Instagram.

Il turista parte perché ha le ferie. il viaggiatore parte perché tu non capisci io ho proprio il bisogno di viaggiare e Santo Domingo mi ha chiamata un giorno che tornavo a casa dal lavoro e pioveva ma una scritta sul muro diceva “Mimma se mi amavi ti sposavo” e allora mi è venuto in mente che ho bisogno di calore e allora Santo Domingo ti dicevo ha questi tramonti[…]. Non c’è scampo.

Il turista passeggia, fa la foto che ha trovato sulla guida, ci mette una X e se ne va a cercare una wi-fi.

Il viaggiatore scopre angoli inaspettati […] mentre sente il soffio dell’infinito […] succhiare il midollo della vita […] foto di lui su una roccia che guarda l’infinito […] inesplicabile bellezza di […] e così via.

A questo punto dovrebbe esservi perfettamente chiaro che la bulimia di cosedafare del Turista e l’inarginabile logorrea autoincensante del viaggiatore rendono entrambe le categorie il flagello del mese di settembre di ogni luogo di lavoro.
E allora nasce una questione: come “si affronta” un viaggio?

Come ci si mette nella giusta disposizione d’animo? Con Claudia, che è una viaggiatrice professionale, salta fuori spesso il tema del viaggio, argomento su cui le do il tormento tanto che la povera disgraziata ha dovuto scrivere un post in merito per non dovermi ripetere sempre le stesse cose.
Anche Roberta da grandi soddisfazioni su questo punto: lei ti parla della volta che si è trasferita in Australia con la stessa faccia di chi ti sta parlando di quando è andata a provare zumba anziché pump. Nelle prossime puntate scoprirete cosa hanno da dirci loro.

Claudia, Roberta, we need you.

[Vignette concesse da Holidify]

Giorgia Fumo Magazine Tonico

3 thoughts on “Turista o Viaggiatore?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...