come-capire-cosa-vuoi-fare-da-grande

COME CAPIRE COSA VUOI FARE DA GRANDE (e farlo davvero)

Insomma, alla fine, si può sapere che lavoro fai?

Una di quelle domande che ti ripetono spesso da quando smetti di essere studente e nell’arco di poche ore passi da Dottore a Disoccupato. Un dubbio che, in realtà, ti mettono di fronte dal primo omogeneizzato e la conseguente terribile domanda “cosa vuoi fare da grande?” In questo post ti spiego perché ancora oggi ti tremano le gambe al solo pensiero di vederti fare la stessa cosa per anni e come trasformare i tuoi dubbi in una direzione da seguire. Se siamo tutti pronti, partiamo!

come-capire-cosa-vuoi-fare-da-grande

Continua a leggere

Enterpreneur e dipendente. Si può!

La prima volta che abbiamo parlato del Magazine Tonico era lo scorso autunno… Era un’idea semifolle, nata tra amiche che si incontravano per festeggiare l’inaugurazione del laboratorio di una di loro… Ma ci piaceva l’idea di fare qualcosa di differente per il mondo dell’imprenditoria femminile. L’idea è stata accantonata per un po’, per mancanza di tempo, salvo tornare fuori in maniera prepotente e nuova, sottoforma di un weekend tra amiche, per poterci rilassare e stare insieme.. Ma si sa no? Tante donne insieme, possono generare un ciclone, e questo progetto è tornato a quel che era in origine, ovvero un aiuto, una formazione, attraverso competenze specifiche, scambio di idee e di opinioni, per tutti quelli (si, tutti, non solo imprenditoria femminile) che decidono di fare un salto nella loro vita lavorativa.

Ho pensato molto a cosa scrivere, per dare il via al mio spazio sul magazine, e, complice la serie Girl Boss, letteralmente divorata stanotte su Netflix, ho deciso di raccontarvi la mia esperienza, in una serie di puntate, o di pillole, che a me sono più congeniali.

Chi di voi mi conosce, sa che sono una farmacista e ho un blog da qualche anno, che si chiama Farmacia in pillole. Ma forse non tutti sanno che da qualche mese, sto diventando anche un’imprenditrice, un enterpreneur, come si dice adesso.

E non è per niente facile.

entrepreneur e dipendente

Continua a leggere

L’ingrediente fondamentale per ottenere il massimo dai tuoi anni all’università

Cara Marina

Grazie per le tue riflessioni…leggendole ho rivisto me vent’anni fa al termine del liceo -non mi vedevo in nessun corso di laurea ‘tradizionale’, in nessun lavoro normale -, quindici anni fa al termine dell’università – da cui uscivo con ancora tanta voglia di sapere – e oggi…che lavoro all’università e mi sento spesso un pesce fuor d’acqua.

Continua a leggere

Vale ancora la pena studiare all’Universitá?

Lo ammetto: non mi è mai piaciuto studiare. A scuola non andavo particolarmente bene, ed è stato solo grazie all’insistenza dei miei genitori che nel 2007 ho deciso di iscrivermi all’Università. “Vedrai che così troverai sicuramente un lavoro”, dicevano.

 

Ho scelto quindi di studiare Scienze della Comunicazione. Mi sono detta: “Se proprio devo studiare, perlomeno dev’essere una cosa interessante”. Mi sono laureata nel 2010, dopo tre anni passati a guardare film e analizzare inquadrature. Ho imparato tante cose, ma quella che ricordo con maggior intensità è che la creatività, nel nostro sistema scolastico ed universitario, non viene valorizzata come dovrebbe.

 

Continua a leggere

Chiara Ferragni anello di fidanzamento

È facile smettere di rosicare, se sai come farlo

Fedez ha chiesto la mano di Chiara Ferragni, e non perché lui avesse finito lo spazio per i tatuaggi. Proprio perché la vuole sposare.

Lei è giovane, ricca, carina, ha un marchio di successo, non le puoi dare della cacciatrice di notorietà perché è lei che ha portato in dote a lui milioni di follower e a tutti quelli che le vomitano addosso odio risponde con le faccette:

Chiara Ferragni anello fidanzamento

Chiara Ferragni in una sua interpretazione del celebre “You can’t see me” di John Cena. http://www.stylosophy.it/foto/chiara-ferragni-e-fedez-la-proposta-a-verona_23183_4.html

Continua a leggere